San Marino, è nato ufficialmente Banca CIS, dalla fusione di Banca Partner e Credito Industriale
PDF Stampa
Giovedì 28 Giugno 2012

SAN MARINO - È nata ufficialmente questa mattina Banca CIS, dall'acquisizione dello storico Credito Industriale Sammarinese da parte di Banca Partner, che l'ha rilevata dalla Cassa di Risparmio di Rimini.

"Si tratta di un'operazione tutta sammarinese - ha affermato questa mattina in conferenza stampa l'Ad Daniele Guidi - Sono infatti di San Marino le banche interessate, sono locali i capitali investiti, è qui che nasce un'unica struttura sinergica, in grado di offrire oltre ai servizi tipici della banca tradizionale anche un'ampia gamma di prodotti e servizi di investimento e gestione dei patrimoni, estremamente professionali e proiettati sui mercati internazionali". Gli fa eco il Presidente Massimo Merlino: "Mi piace sottolineare come una banca storica per San Marino, come CIS, torni a parlare Sammarinese. Vuole essere un impegno a valorizzare con la massima trasparenza i capitali presenti in questo Stato, proiettandoli verso i mercati internazionali della finanza. BANCA CIS vuole essere un partner moderno e affidabile per guardare avanti".

Il nuovo gruppo prevede servizi di private banking e retail, praticamente a 360°, conta quattro filiali e 60 dipendenti.

 

APPROFONDIMENTI SULL'OPERAZIONE SU FIXING DOMANI IN EDICOLA

 

Ecco infine il nuovo Consiglio di Amministrazione di Banca Cis.


Presidente: Massimo Merlino.

Amministratore Delegato: Daniele Guidi.

Membri del Cda: Enzo Barbucci, Vincenzo Ferrini, Marco Micocci.

Collegio Sindacale: Aldo Busignani (Presidente), Andrea Albertini, Stefano Semprini.