Bilancio dello Stato: Soddisfatto il Segretario Gatti
PDF Stampa
Lunedì 21 Dicembre 2009

Il Segretario di Stato alle Finanze Gabriele Gatti si è detto “soddisfatto" per l'approvazione della Finanziaria, ma anche dispiaciuto per un atto “personale, non politico e che non riguarda gli interessi del Paese”. Così ha commentato i 31 voti a favore del Bilancio revisionale 2010: “Sono soddisfatto per l'ampio dibattito avuto su questa legge – ha spiegato - e, anche se qualcuno l'ha considerato superficiale nei suoi interventi, l'esito del voto è la dimostrazione della sua portata, notevole in un momento di difficoltà come quello attuale”. Rispetto all'ordine del giorno presentato da Sinistra unita che chiedeva, in pratica la sua sfiducia ma stoppato dall'Aula, Gabriele Gatti si è detto “molto dispiaciuto, ma non sorpreso, nel vedere un atto contro la persona”. L'ordine del giorno “non era di carattere politico ma personale – ha sottolineato con forza - e non pensato per far bene al Paese”. Ora bisogna rimboccarsi le maniche: "Il Patto è rimasto unito e dobbiamo andare avanti, dobbiamo realizzare il progetto economico del Paese". Gatti ha indicato il primo passo da compiere: “Ricomporre il dialogo tra le organizzazioni sindacali e le forze economiche e creare le condizioni per rispondere alle esigenze dei lavoratori”.

 

Fixing online

 

speciale 70 anni ANIS 1


Clicca sull'immagine per leggerlo online