Banca di San Marino: utile netto a 8 mln di euro
PDF Stampa
Venerdì 11 Dicembre 2009

L'esercizio chiuderà con un utile netto superiore agli otto milioni di euro, dopo aver effettuato accantonamenti per oltre 26 milioni. Mentre il risultato lordo di gestione supererà i 36 milioni di euro con un incremento del 128% rispetto all'anno precedente. Il consiglio di amministrazione dell'istituto ha esaminato ieri i dati andamentali e l'ipotesi di chiusura dell'esercizio 2009, che registra anche impieghi superiori ai 1.150 milioni di euro con una crescita del 32% rispetto all'uguale periodo dell'anno precedente. L'aumento è anche il frutto, specifica la nota, "di operazioni straordinarie in favore di banche sammarinesi adeguatamente garantite". Per quanto riguarda la previsione di distribuzione dell'utile, "è pari all'anno precedente e consentirà al patrimonio della banca di superare i 205 milioni di euro con un coefficiente di solvibilità superiore al 16% e un Tier 1 al di sopra del 17%". Risultati che "fanno della Banca di San Marino una solida realtà del sistema finanziario sammarinese nonostante gli effetti straordinari dello scudo fiscale". Il cda ha infine "sottolineato come la capacità del management, guidato dal direttore generale Vincenzo Tagliaferro, ha traguardato tutte le difficoltà operative con risultati eccellenti e l'impronta data di trasparenza e rispetto delle regole ha premiato anche in termini di risultati economici e patrimoniali".