Credito Sammarinese, il Banco (di Rio de Janeiro) salta: cessione a monte
PDF Stampa E-mail
Mercoledì 13 Luglio 2011

 

Lucio Amati_credito_sammarineseSAN MARINO - Salta il Banco (di Rio de Janeiro), la vicenda che ha visto coinvolto l’ex Direttore del Credito Sammarinese Valter Vendemini, tuttora in carcere anche se i legali hanno presentato istanza di scarcerazione, e il successivo commissariamento dell’istituto (e della finanziaria collegata Polis Spa) pare infatti aver mandato a monte l’operazione di acquisto della maggioranza del pacchetto azionario da parte del Banco di Rio de Janeiro.

Delle pesanti accuse da parte del Presidente Lucio Amati potete leggere CLICCANDO QUI. In merito all’operazione con i brasiliani, della quale lo stesso Amati aveva praticamente dato per scontato l’epilogo, in attesa solo del via libera delle rispettive Banche Centrali (con tanto di caparra già consegnata, ha aggiunto ieri ai media), invece, la partita oggi è tremendamente più complicata.

Il procuratore italiano del Banco di Rio de Janeiro, Marcello Gianferotti, ha spiegato ieri che l’istituto da lui rappresentato ha intenzione di interrompere la trattativa e di aver già chiesto la risoluzione del contratto, chiedendo la restituzione degli anticipi già versati, una disposizione arrivata direttamente da Luis Augusto de Queiroz, il proprietario del Banco, che starebbe già guardando al Portogallo per condurre un’operazione analoga.