San Marino, campionato Futsal: al Fiorentino la sfida tra capolista
PDF Stampa
Martedì 18 Febbraio 2020

SAN MARINO - La decima giornata di regular season di Campionato Sammarinese di futsal, la penultima della fase di Intergirone, proponeva sul sintetico di Fiorentino l'incrocio tra le capolista dei due raggruppamenti: Folgore (B) e Fiorentino (A). Nell'impianto adiacente al Federico Crescentini, i ragazzi di Chiaruzzi hanno superato a pieni voti l'esame centrando l'ennesima vittoria di questa stagione; ipotecata già nel primo tempo con la doppietta di capitan Righi e gli acuti di Pasqualini e Di Paolo. Il tutto nonostante l'iniziale vantaggio di Falciano con Matteo Chezzi. Nella ripresa una rete per parte non mutano lo scenario, anche se quella di Paolo Casadei - arrivata a metà secondo tempo - ha riaperto la gara, quantomeno in termini ipotetici. A chiudere i conti ci ha pensato poi nuovamente Pasqualini, in gol un minuto prima dello scadere.

Folgore così riagganciata in vetta dal Tre Fiori, che proprio per mano dei cugini aveva perso il primo posto in coabitazione una settimana fa. Il Fiorentino, che non fa sconti a nessuno da un anno e mezzo a questa parte, ha permesso ai ragazzi di Michelotti di riprendersi il primato insieme al club di Falciano. Decisiva la vittoria mai in discussione con la Virtus. I gialloblu sbloccano l'incontro con Zafferani, per poi raddoppiare su rigore con Casadei; al cambio campo è 3-0 per effetto dell'altro giovane in odor di Nazionale, Nicolas Rossini. La cooperativa del gol manda a segno sette marcatori diversi per otto centri: nella ripresa c'è gloria per Simoncini, Santi, Boschi e Stolfi, mentre l'autorete di Bianchi a tempo scaduto fissa il risultato finale sull'8-0 in favore del Tre Fiori.

Risultano fatali una volta di più i minuti finali a La Fiorita. Come in occasione della sfida con la Juvenes-Dogana, costata 4 turni di squalifica a Bernardi, la formazione di Palermino non riesce a capitalizzare il minimo vantaggio condotto fino al 55': stavolta è Mattioli a riprendere Montegiardino, dopo l'iniziale vantaggio di Mazza e la rimonta de La Fiorita griffata da Zanotti e Toccaceli. Se per La Fiorita il ritardo dalla vetta non muta ed il Pennarossa alle proprie spalle si allontana di un punto, il Faetano dovrà ora guardare negli specchietti retrovisori considerate le vittorie di Domagnano e Juvenes-Dogana.

Le formazioni di Zonzini e Mussoni accorciano sulla piazza d'onore, configurando uno scenario di tre squadre raccolte in quattro punti alle spalle del Fiorentino - in attesa ormai solo della matematica certezza dei play-off, visto il +14 sul quarto posto -. Il Domagnano si impone 5-3 sul Pennarossa, recuperando dall'iniziale svantaggio ad opera di Alberto Macina. Piscaglia, Menghi e Zafferani fissano la rimonta che porta al 3-1 dell'intervallo. Il rigore di Brighi al 49' riapre per un attimo appena la sfida che Colombini riporta dalla parte dei Lupi nella forma del doppio vantaggio. Botta e risposta reiterato nel finale, dove all'autorete di Faetanini fa seguito l'immediata doppietta di Zafferani.

Tutto facile per la Juvenes-Dogana, che travolge la Libertas per 7-0: si cambia campo dopo le reti di Alessandro Zonzini ed Alessandro Muccioli, mentre nella ripresa la doppietta di Bacciocchi, insieme agli acuti di Gatti, Reggini e Bagnasco riportano il successo in casa biancorossazzurra, in vista di un girone di ritorno in sena al proprio girone che si prospetta a dir poco elettrico.

 

Fixing online

 

speciale 70 anni ANIS 1


Clicca sull'immagine per leggerlo online