Futsal, Fiorentino: è record di punti e vittorie in regular season
PDF Stampa
Mercoledì 24 Aprile 2019

SAN MARINO - Quello che l'estate scorsa prendeva corpo col ritorno in rossoblu di Busignani e Protti che - al pari di quanto avvenuto in Nazionale - ritrovavano Belloni e Pasqualini, provenienti dal Tre Penne, per non parlare di Fraciosi e Di Paolo (l'unico negli ultimi anni in grado di intaccare la leadership di Busignani in zona gol, prima dell'esplosione di Bernardi), era evidentemente un Fiorentino con ambizioni e gradi da titolo, ma forse nessuno immaginava che avrebbe potuto chiudere la stagione regolare con una differenza reti di +100.

Già, perché con il 7-1 inferto ieri sera al Domagnano, i ragazzi di Chiaruzzi hanno toccato quota 126 reti segnate in 19 incontri, a fronte dei 26 subiti: il tutto per un risultato medio di 6-1 a partita, molto approssimativamente. Una differenza risultata lampante fin da subito e confermata lungo tutto l'arco di una stagione - tra Campionato Sammarinese e San Marino Futsal Cup - costellata di sole vittorie per il Fiorentino, che sarà chiamato a confermarsi a breve nelle sfide più importanti e decisive, quelle che valgono un'annata intera.

Un Fiorentino dunque che chiude con un en plein di successi, cosa che non si verificava da quasi 12 anni. Correva il dicembre 2007 quando un club sammarinese - curiosamente i cugini del Tre Fiori - riusciva a completare un filotto di sole vittorie in campionato; allora furono 12 partite per 36 punti, meno dei due terzi degli incontri giocati e vinti quest'anno dai gialloblu. In seguito tante squadre sfiorarono il 100% di vittorie (ancora il Tre Fiori, come anche il San Giovanni) in stagione regolare, ma nessuno - prima di oggi - riuscì ad eguagliare e rilanciare l'impresa che - fino a ieri sera - non aveva eguali. A referto, nel 7-1 al Domagnano, ci sono andati Pasqualini e Busignani (doppiette), oltre a Di Paolo, Tura e Zonzini; per il Domagnano il gol del momentaneo pareggio, con cui si è girato campo, porta la firma di capitan Zanfino.

Travolgente il successo della Folgore, che arriva in doppia cifra nel confronto col San Giovanni: Beranrdi timbra il cartellino quattro volte, doppiette per Allasia e Contato, oltre alle gioie personali per Zamboni, Menghini, Tassitano e Conti. La bandiera rossonera è onorata da Giovannino Michelotti, andato a segno a risultato compromesso.

Osservava il turno di riposo il Tre Penne, comunque già certo del passaggio ai play-off. Prima delle escluse il Pennarossa, che ha chiuso con una sconfitta per 5-1 ad opera de La Fiorita, che sblocca l'incontro con Matteo Scarponi ed approfitta dei due minuti di superiorità numerica - frutto dell'espulsione di Brighi - per raddoppiare, complice un'autorete dei biancorossi, tornati in partita poco dopo con Ciacci. L'incontro si decide così nell'ultimo quarto d'ora, quando la doppietta di Pellegrini e la rete di Bernardi fissano il punteggio finale per il pokerissimo gialloblu.

Nell'altro raggruppamento c'era da capire chi - tra Juvenes-Dogana e Murata - avrebbe tagliato il traguardo del primato in regular season, raggiungendo il Fiorentino al secondo turno ed evitandosi una partita di play-off o due in più. Era tutto nelle mani di Cecchetti e compagni, visto che il Murata aveva concluso le proprie 19 partite appena prima di Pasqua, osservando il turno di riposo in quest'ultimo turno di campionato. Nel quale la Juvenes-Dogana ha incassato una rotonda sconfitta ad opera del Tre Fiori, avanti 4-0 al 47' con Simoncini, Casadei, Stolfi e Longoni. Utili a soli fini statistici i centri di Bacciocchi e Zafferani, inframezzati dal quinto gol gialloblu che reca ancora la firma di Longoni.

Alle spalle del Tre Fiori si conferma la Virtus, che ha rifilato sette gol alla Libertas nella serata di ieri ad Acquaviva: c'è gloria per Muraro, Tamagnini, Battafarano, Semprini e Jacopo Giari - quest'ultimo autore di una tripletta -. Solo sfiorata da Konovalenkov, e Giacomo Gasperoni, che nell'8-0 del Cosmos sul Faetano siglano una doppietta a testa: a rimpinguare il bottino ci pensano poi le reti di Gabrieli, Capelli, Moretti e Matteini.

 

Fixing online

 

speciale 70 anni ANIS 1


Clicca sull'immagine per leggerlo online