Gli insegnanti non demordono e le Federazioni Pubblico Impiego CSU li appoggiano
PDF Stampa
Mercoledì 06 Febbraio 2019

SAN MARINO - Non avendo avuto risposte, le Federazioni Pubblico Impiego della CSU reiterano la dichiarazione di sciopero che bloccherà ancora gli scrutini nella Scuola Media Inferiore e nella Scuola Secondaria Superiore.

Continua quindi la mobilitazione della Scuola Sammarinese contro il Decreto n.121 del 24 settembre 2018, ratifica del Decreto n.83 del 10 luglio 2018, un Decreto che interviene nella organizzazione scolastica e nella offerta formativa in maniera punitiva e offensiva della professionalità e del ruolo degli insegnanti.

Le Federazioni del Pubblico Impiego CSU ritengono fondamentale ripristinare un corretto rapporto fra le Istituzioni e i professionisti della scuola, non mortificando gli operatori ma riconoscendo il ruolo fondamentale speso per la società nella crescita e nella formazione delle giovani generazioni, nel lavoro quotidiano che va oltre le lezioni frontali e che si esplica in molteplici attività ed impegni oltre l'orario scolastico; un intervento che prospetta ulteriori interventi futuri che impoveriranno la nostra offerta formativa.

Per questo motivo continuiamo a chiedere insistentemente un ripensamento e una modifica al provvedimento legislativo. In considerazione del fatto che il Decreto interviene su più aspetti che riguardano tutti gli ordini di scuola, la CSU si riserva di promuovere ulteriori forme di mobilitazione.

 

Federazioni Pubblico Impiego CSU

 

Fixing online

 

speciale 70 anni ANIS 1


Clicca sull'immagine per leggerlo online