Conclusa la visita in Argentina del Segretario di Stato per la Sanità di San Marino
PDF Stampa
Lunedì 04 Febbraio 2019

SAN MARINO - Il Segretario di Stato per la Sanità Franco Santi è rientrato oggi dall'Argentina, dove ha compiuto la visita ufficiale, a Buenos Aires ed a Cordoba.

Una visita molto intensa e articolata, densa di incontri ministeriali ed istituzionali, che ha confermato la volontà di rafforzare la collaborazione già iniziata per arrivare alla definizione di importanti accordi nei settori della sicurezza sociale, del turismo e della comunicazione e per l'Expo 2023, che si terrà a Buenos Aires.

Nella giornata di giovedì la delegazione sammarinese ha incontrato anche il Ministro di Governo della Provincia di Cordoba, Juan Carlos Massei; una Provincia di grande importanza economica e culturale, dove ha sede la prestigiosa università di Cordoba, la più antica nell'America del Sud; mentre venerdì è stata ricevuta dal Vice Sindaco della città Felipe Labaque, affiancato dai suoi collaboratori.

Santi ha incontrato anche le Comunità dei cittadini sammarinesi a Buenos Aires e Cordoba, dove ha partecipato alla XVIII Assemblea Generale delle sette Comunità sammarinesi ed al XXII incontro dei giovani sammarinesi.

Ha assistito all'intera giornata di lavori dell'Assemblea, nel corso della quale si sono affrontati tutti i temi sensibili ai concittadini all'estero, come quelli relativi alle modifiche delle leggi sulla cittadinanza e della Consulta. Temi già oggetto di due proposte di legge, attualmente in discussione in commissione consiliare, che saranno approvate entro alcuni mesi.

Altro argomento trattato: la modalità di esercizio del diritto di voto e la richiesta di superamento della previsione dell'art. 3 dell'attuale legge elettorale che sancisce, nel caso di interruzione della cittadinanza da più di una generazione, che il cittadino residente all'estero debba recarsi personalmente a San Marino per presentare all'Ufficiale di Stato civile la documentazione necessaria al riacquisto della stessa.

E' stata rimarcata all'unanimità la grande importanza strategica dei soggiorni culturali per i giovani sammarinesi all'estero ed è stata ribadita la necessità di proseguire con l'iniziativa, fondamentale per non disperdere il patrimonio storico e culturale derivante dall'identità sammarinese, così come la volontà di trasmettere alle giovani generazioni l'amore e l'impegno ad adoperarsi per valorizzare il senso di appartenenza e il valore delle radici.

E' stata riaffermata inoltre, la validità dell'iniziativa dei soggiorni linguistici con l'invio di giovani sammarinesi residenti in Repubblica presso le famiglie delle Comunità all'estero, confermandone la continuazione per il corrente anno. A conclusione dei lavori e stata approvata all'unanimità una risoluzione conclusiva, che ribadisce i concetti ed i temi trattati, unitamente al legame profondo ed indissolubile che lega ogni sammarinese emigrato alla propria terra d'origine.

Al termine della intensa giornata dei lavori è stata festeggiato anche il XXV anniversario della fondazione della Comunità sammarinese di Cordoba che ha perfettamente organizzato i lavori dell'incontro. Nell'occasione è stato presentato il nuovo Ambasciatore sammarinese designato per l'Argentina, Giovanni d'Avossa, che ha assicurato la sua completa disponibilità per ogni cittadino sammarinese.

Il Segretario Santi e la delegazione hanno ringraziato la Comunità per l'accoglienza e quella dell'Argentina Centrale di General Baldisserra per l'organizzazione dei lavori, estendendoli al console onorario a Buenos Aires, Viviana Gennari.

 

Fixing online

 

speciale 70 anni ANIS 1


Clicca sull'immagine per leggerlo online