Mobilità sostenibile: mancano meno di quattro giorni all’Ecorally San Marino
PDF Stampa
Mercoledì 13 Settembre 2017

Mancano pochi giorni all'accensione degli eco-motori per la dodicesima edizione del rally di regolarità riservato ai veicoli ecologici nato nella Repubblica del Titano e poi esportato in tutto il mondo.

La competizione, alla portata di tutti, accanto a giornalisti, appassionati dell'auto e dell'ambiente vede in gara piloti campioni di regolarità. Gli equipaggi si contendono i maggiori titoli dedicati alle energie alternative. La gara si svolge utilizzando veicoli della produzione di serie o prototipi regolarmente immatricolati, purchè alimentati grazie a propulsioni e carburanti alternativi.

Ogni passaggio del percorso è descritto nel Road Book, libro usato nei rally che con simboli e planimetrie indica la strada da percorrere. Un tratto stradale specifico di una lunghezza compresa tra 3 e gli 8 km, opportunamente preparato e contrassegnato, viene fornito ai partecipanti, insieme al Road Book, allo scopo della calibrazione accurata del loro metro di distanza, per portarsi in linea con il misuratore di distanza utilizzata dagli organizzatori durante le misure del Road Book (étalonnage).

Al via oltre 30 equipaggi, che concorrono per diversi trofei.

I trofei – La partecipazione alla gara consente di acquisire punti validi per il Campionato Italiano ACI Sport 2017 di Regolarità per Energie Alternative e Rinnovabili al quale prendono parte veicoli delle categorie IIIA, VII e VIII: ibridi elettrici e altri veicoli ad energie alternative, quali mono e bifuel gassosi (GPL e metano), biocarburanti.

All'esordio l'E-Rally, gara di regolarità regolamentata FIA (Federazione Internazionale dell'Automobile) valida per la Coppa FIA internazionale E-Rally di Regolarità ed è riservato ai veicoli elettrici (EV), Plug Ibridi (PHEV), elettrici ad autonomia estesa (EREV) e Fuel Cell (FCEV).

Il 9°Ecorally Press, in collaborazione con Consorzio Ecogas e Assogasliquidi/Federchimica, partner tecnici Energas, My En e Zetagas, vede gareggiare equipaggi composti da giornalisti e operatori dell'informazione e premia i primi tre classificati della categoria [1]. Nell'ambito del Press viene assegnato anche il Trofeo Nello Rosi, in collaborazione con Unione Gas Auto ed Ecomobile, in memoria dell'inventore della pistola usata ancora oggi per i rifornimenti di GPL.

Tutte le auto in gara acquisiscono punti validi per l'assegnazione del Trofeo 12° Ecorally San Marino e punti per il Campionato Italiano, la cui classifica sarà computata con i punteggi acquisiti tramite le Prove Segrete a velocita media imposta e le Prove Speciali con pressostati. Al primo classificato sammarinese, trofeo speciale in collaborazione con Banca Cis.

Il programma - Dopo le verifiche tecniche della prima mattina del sabato, gli equipaggi partono a un minuto di distanza l'uno dall'altro dalle 10.31 dal Multieventi Sport Domus di San Marino, attraversano il Parco naturale di Montecchio, Talamello, Sant'Agata Feltria, Badia Tedalda e Pieve S. Stefano, con sosta a Sansepolcro per la ricarica dei veicoli elettrici. Si prosegue per Santa Fiora e Tavernelle con arrivo alle 19.12 in Piazza Grande ad Arezzo, dove i mezzi rimarranno parcheggiati in parco chiuso durante la notte.

La domenica mattina alle 7.31 partenza del primo equipaggio da Arezzo per il percorso di ritorno, che tocca Palazzo del Pero e Badia Ficarolo per sostare ancora a Sansepolcro per un'ennesima ricarica dei veicoli elettrici, poi Perticara, Montetiffi e Ponte Uso per rientrare nella Repubblica del Titano e tagliare il traguardo finale alle 13.22 (primo equipaggio) a San Marino, Multieventi Sport Domus. Seguono pranzo e premiazioni.

I numeri - I 314 chilometri di percorso sono suddivisi in 4 tappe e 15 settori di gara, con 8 prove segrete a velocità media imposta rilevate con fotocellula, 3 riordini – a Sansepolcro e Arezzo - e 24 pressostati di rilevamento del tempo.

Storia e obiettivi - L'Ecorally, nato nel 2006 e organizzato dalla SMRO San Marino Racing Organisation in collaborazione con Centro Stampa e Media e Consorzio Ecogas, ha come obiettivo la promozione e lo sviluppo dei veicoli a energie alternative e a basso impatto ambientale. La manifestazione ha fatto proprio un preciso codice etico, al quale è dedicata una sezione del Regolamento di gara, per la protezione dell'ambiente naturale: tutte le persone coinvolte devono quindi dimostrare il loro responsabile coinvolgimento evitando atti o omissioni che possano in ogni modo distruggere o contaminare le aree circostanti o generare rumori inutili.

L'Ecorally San Marino si svolge con la collaborazione della Uiga – Unione Italiana Giornalisti Automotive e dell'Automobile Club di Arezzo, il patrocinio del Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare della Repubblica Italiana nonché della Segreteria di Stato al Territorio e Ambiente e della Segreteria di Stato allo Sport della Repubblica di San Marino.

Numerosi i partner tecnici - fra i quali Aboca di Sansepolcro, BRC Gas Equipment di Cuneo, Banca Cis di San Marino, Zannoni Carburanti di Forlì, Puntogas e Slime di Albano Laziale - che hanno messo a disposizione auto e carburanti ecologici, ausili di guida, location e strutture.

La gestione tecnico-regolamentare è a cura della F.A.M.S. (Federazione Auto Motoristica Sammarinese) e A.C.I. Arezzo, tramite i propri Ufficiali di Gara; i rilevamenti cronometrici sono della F.S.Cr. (Federazione Sammarinese Cronometristi).

 

Fixing online

 

speciale 70 anni ANIS 1


Clicca sull'immagine per leggerlo online