UNAS: il FondISS è un bene dei contribuenti non del Governo
PDF Stampa
Lunedì 17 Luglio 2017

Il Consiglio Direttivo dell'Unione Artigiani, riunitosi straordinariamente nella giornata di oggi, esprime tutta la sua preoccupazione per le incertezze che si stanno prospettando, sia in tema di sviluppo, sia in tema di prospettive finanziarie, dove concertazione e condivisione su temi di primaria importanza appaiono estromessi da interventi legislativi frettolosi e7o azzardati.

Dei tanti temi, ci si vuole soffermare – in questa occasione – sul problema risorse e pensioni FondISS, ovvero la pensione contributiva, unica e vera soluzione futura per i singoli contribuenti, garantista del singolo e delle generazioni future.

Troppo tempo è stato necessario per far partire il secondo pilastro! Ed ora che sta per prendere forma, con un proprio patrimonio composto dalla sommatoria di tutte le posizioni contributive dei vali lavoratori (dipendenti e/o autonomi), non si può minare la sua consistenza e potenzialità per sopperire ad altre mancanze.

Nei momenti di difficoltà bisogna trovare il modo di far sistema con idee e soluzioni condivise, non ipotecare il futuro, compromettendo gli accantonamenti previdenziali. I soldi di FondISS non sono una disponibilità dello Stato, ma una proprietà dei singoli contribuenti!

Il futuro del sistema pensionistico dovrà sempre più orientarsi al nuovo sistema contributivo, e tanto più un contribuente è giovane, tanto più questo sistema sarà per lui importante.

 

Fixing online

 

speciale 70 anni ANIS 1


Clicca sull'immagine per leggerlo online