San Marino, differenziare è partecipare: sabato incontro pubblico
PDF Stampa
Giovedì 02 Dicembre 2010

In tema ambientale, la Repubblica di San Marino può fare molto di più. Anzi, deve fare molto di più. A partire dalla gestione dei rifiuti. È per questo che sabato 4 dicembre a Domagnano (sala Montelupo), a partire dalle ore 9:30, si terrà un incontro pubblico promosso dal Coordinamento per l’Agenda 21 a San Marino in collaborazione con le Segreterie di Stato al Territorio e al Turismo e con il contributo dell’AASS.
Il progetto, intitolato “Differenziare è partecipare”, si pone l'obiettivo di mettere a punto, con il contributo di tutti ed in maniera partecipata, le modalità di attuazione di un progetto organico di gestione dei rifiuti per il nostro territorio.
Più nello specifico si pone i seguenti obiettivi:
• promuovere in ciascun Castello azioni per migliorare e aumentare le raccolte differenziate dei rifiuti e anche per ridurne la produzione;
• sperimentare iniziative pilota monitorandole con molta attenzione per valutarne l’estensione ad altre realtà;
• sensibilizzare e coinvolgere le famiglie, le imprese e le attività commerciali per raggiungere raccolte differenziate di qualità di almeno il 40% (oggi siamo fermi a circa il 23%) dei rifiuti prodotti.
Il progetto riconosce ai nove Castelli, e a tutti i cittadini, un ruolo da protagonisti.
Agli interventi di apertura dei Segretari di Stato al Territorio e al Turismo, seguirà la relazione di Alessio Ciacci, assessore del Comune di Capannori (Lucca), territorio molto simile alla nostra realtà, dove cittadini, imprese e istituzioni insieme stanno realizzando l’obiettivo “rifiuti zero”, avendo raggiunto una percentuale di raccolta differenziata porta a porta dell'82% (a San Marino la raccolta differenziata risulta attualmente intorno al 23%), mettendo contemporaneamente in atto iniziative specifiche che hanno anche permesso di diminuire significativamente la produzione dei rifiuti (ridotti del 20% in quattro anni).
Partendo dagli stimoli proposti dall’eseperienza di Capannori i Capitani dei nove Castelli sono stati invitati a partecipare alla Tavola rotonda, moderata da Sergio Barducci, per discutere ed esprimere le proprie posizioni rispetto ai temi della gestione dei rifiuti e all'applicabilità di un progetto di raccolta differenziata alla realtà di ogni singolo Castello.
Alla Tavola rotonda seguirà uno spazio dedicato agli interventi dal pubblico,che ci auguriamo voglia intervenire numeroso, approfittando di questa occasione per arricchire il progetto Differenziare è Partecipare di commenti, buone idee ed osservazioni.