San Marino - Vaticano: al via il quinto Ecorally per auto "green"
PDF Stampa
Giovedì 21 Ottobre 2010

 

Da San Marino a Città di Vaticano, attraversando mezza Italia. Con una bandiera al vento, quella delle energie alternative. È una gara sportiva, ma soprattutto è un messaggio a quattro ruote che vuole essere lanciato. È l’Ecorally internazionale - gara di regolarità per auto alimentate con carburanti ecologici - giunto ormai alla quinta edizione, che partirà sabato mattina, 22 ottobre, alle 8.30 da San Marino e che sarà affiancato dal 2° Eco Rally Press, Rally ecologico di regolarità per giornalisti. Ma la kermesse sarà anticipata venerdì 22 da un avvincente prologo sulle strade del Montefeltro.

Al via, nelle due gare, circa 40 equipaggi. Ci sono gentlemen driver e piloti scafati, ex glorie del rally ed equipaggi che puntano senza giri di parole ad aggiudicarsi all’ambita coppa FIA-Energy Cup riservata ai veicoli ecologici.
Tra i protagonisti più attesi gli organizzatori ricordano Roberto Chiodi, vincitore del primo Ecorally Press che ha all’attivo due Parigi-Pechino per auto storiche, e che in questa edizione dell’Ecorally sarà al volante di una Marea Gpl che lo scorso anno, in 78 giorni, ha portato a termine una straordinaria Torino-Pechino andata e ritorno appunto a Gpl.
Già, parliamo di piloti ma anche e soprattutto di veicoli. All’Ecorally San Marino – Città del Vaticano ci saranno un Maggiolino a metano (una rarità), una Mercedes Pagoda e tanti veicoli che normalmente girano per le strade, con impianti a gas di serie o montati in after market. In corsa anche un veicolo commerciale Ford Transit CC350L 2.3 da 35 q.li di massa complessiva con alimentazione bi-fuel benzina/GPL e, per la prima volta, anche due auto elettriche: una E500 della casa costruttrice di Imola Micr-Vett ed una Tesla Roadster della società Green Cars Challenge dalla Svizzera.
Secondo quanto stabilito dalla F.I.A., la percorrenza del “test di consumo” - che deve essere superiore ai 500 km - inizierà dal distributore Cappelli di Campiano di Talamello e, col prologo di venerdi 22, terminerà nei pressi del casello autostradale di Orte, il Test avrà una lunghezza di km 503 mentre la percorrenza totale prevista misura km 557.54. I concorrenti dell’EcoRally-Press invece avranno una percorrenza di km 443 non partecipando al test di consumo ma solamente a quello di regolarità.
L’obiettivo della carovana dei concorrenti è chiaro e semplice: arrivare prima possibile in classifica, giungendo al traguardo consumando il meno possibile e stando attenti rigorosamente alla media di gara: 49 km/.
Grande collaborazione e la disponibilità della Repubblica di San Marino - una vetrina ulteriore per il suo Patrimonio Unesco - e delle Autorità Vaticane con un particolare appoggio e una speciale attenzione del Santo Padre all’evento, anche in virtù del suo accorato appello circa l’assoluta necessità per una maggiore attenzione all’ambiente in ogni attività umana, mobilità compresa.
Per info: http://www.ecorally.eu/