UK, inaugurato il parco eolico più grande al mondo
PDF Stampa
Venerdì 24 Settembre 2010

I lavori, ad ogni modo, non si possono dire del tutto conclusi: nel corso di quattro anni, infatti, verranno installate in totale circa 341 turbine. Il ministro dell'Energia Chris Huhne si è detto soddisfatto per l'inaugurazione della centrale e ha espresso il suo augurio di poter diventare "la nazione leader in questo settore"."Siamo un'isola - ha proseguito - e credo fermamente che noi si debba sfruttare al massimo i venti, le onde e le correnti. So che c'é ancora molto da fare per liberare quel genere d'investimenti necessari per introdurre nel Regno Unito un'economia a basso consumo di CO2 ma il governo è deciso a fare la sua parte". Il lavori sono iniziati due anni fa e sono terminati lo scorso giugno - per un investimento di 780 milioni di sterline (circa 910mln di euro). Le turbine sono alte 115 metri l'una e nei giorni sereni sono visibili dalla terra ferma. Al momento, infatti, soltanto il 3% dell’energia prodotta in Gran Bretagna proviene da fonti rinnovabili – mentre l’obiettivo del governo è di arrivare ad una quota pari al 15% entro il 2020. Come ribadito dal ministro Huhne, le isole britanniche sono predisposte a sfruttare la forza delle maree e dei venti. Il parco eolico appena inaugurato si trova a 12 km dalla costa di Foreness Point, nel Kent. Le sue cento turbine daranno elettricità a 240.000 case e lavoro a migliaia di lavoratori. Si tratta infatti di un investimento importantissimo, non soltanto dal punto di vista energetico ed ambientale, ma anche dal punto di vista economico. L’azienda svedese che ha realizzato la struttura ha dato lavoro a più di 3.600 persone, con il 30% dei lavoratori provenienti dal Regno Unito. Inoltre, uno studio della Oxford Economics ha stimato che la nuova piattaforma darà lavoro a 34.000 persone e, attraverso il suo indotto, ad altre 24.000. Numeri da paura, in questi tempi di disoccupazione dilagante.