Marea nera, BP crolla in borsa dopo la fallita chiusura del pozzo
PDF Stampa
Martedì 01 Giugno 2010

Il titolo del gruppo petrolifero britannico BP vanno a picco alla borsa di Londra, con un ribasso del 15,12% a 420 pence alle prime battute, dopo il fallimento dell'ultimo tentativo di chiudere il pozzo petrolifero che sta provocando la marea nera nel golfo del Messico.
L'indice Ftse 100 della borsa britannica perde l'1,67%. Sabato BP ha annunciato il fallimento del tentativo di cementare la bocca del pozzo Deepwater Horizon, all'origine di quella che è probabilmente la peggiore catastrofe ecologica nella storia degli Usa.
Ieri le borse di Londra e New York erano chiuse. Stamani il gruppo ha annunciato di aver perso finora 990 milioni di dollari a causa della marea nera. Venerdì aveva diffuso una stima di 930 milioni di dollari.