No alla caccia, sì alla vita: La protesta degli animalisti
PDF Stampa
Martedì 20 Aprile 2010

Circa 200 animalisti da questa mattina protestano davanti a Palazzo Chigi. Nel mirino, le nuove norme sulla caccia. Gli animalisti chiedono anche ai parlamentari “la cancellazione della norma dall'articolo 43 della Comunitaria'”.
“No alla caccia, sì alla vita”, si legge su un manifesto della Lav, Lega Anti Vivisezione Onlus, “No allo sterminio degli uccelli migratori”, chiede a sua volta la Lipu che oggi, per protesta, ha oscurato il proprio sito internet.
E ancora bandiere e slogan degli animalisti italiani: “Aprire la caccia a primavera è come mettere un McDonald al Colosseo”, “Deputati o bracconieri”. Le proteste proseguiranno anche nel pomeriggio in concomitanza con la discussione alla Camera del Disegno di Legge “Comunitaria 2009” che al suo interno prevede, all'articolo 43, alcune modifiche alla legge nazionale che regola l'attività venatoria.

 

 

Fixing online

 

speciale 70 anni ANIS 1


Clicca sull'immagine per leggerlo online