San Marino: presentato un opuscolo sul rapporto tra i bambini e gli animali
PDF Stampa
Lunedì 18 Ottobre 2010

“I bambini e gli animali, piccola guida per rispettarli” è il titolo di un opuscolo edito a cura dell’APAS, l’Associazione Sammarinese Protezione Animali, con il patrocinio della Segreteria di Stato alla Cultura ed il supporto della Fondazione San Marino della Cassa di Risparmio. “Un piccolo libro ma non per importanza” ha detto il Coordinatore del Dipartimento della Cultura, Mara Valentini, che ha portato il saluto del Segretario di Stato Romeo Morri ed ha ringraziato l’APAS per questa iniziativa, che sarà messa a disposizione del coordinamento scolastico delle scuole elementari della Repubblica fornendo il supporto a quegli insegnanti che vorranno inserire nella propria programmazione educativa questa importante tematica. Marino Rossi, della Fondazione San Marino, ha espresso la soddisfazione dell’istituzione per aver potuto contribuire ad una iniziativa in difesa degli animali ed altamente educativa per i bambini, sottolineando come la Fondazione intervenga spesso a supporto delle numerose associazioni di volontariato che operano a San Marino. Emanuela Stolfi, Responsabile dell’APAS, ha voluto ringraziare la Segreteria di Stato alla Cultura e la Fondazione San Marino per aver appoggiato questa pubblicazione della quale ha ricordato anche gli altri sponsor: Agrigarden, Music In e Titancoop. La Stolfi ha ricordato l’attività dell’Associazione, che opera dal 1986 ed ha ribadito che, grazie anche all’impegno ed all’opera di sensibilizzazione dell’APAS, la Repubblica si è dotata di diverse leggi che tutelano e favoriscono la protezione degli animali. L’opuscolo, che costituisce un valido modulo educativo, sarà anche tradotto in opera teatrale, grazie alla collaborazione del “Teatro della clavicola” diretto da Michele Pazzini e, alla rappresentazione, saranno invitati tutti gli alunni e gli insegnanti delle scuole elementari sammarinesi. Un piccolo lavoro, conclude la Stolfi, ma con un grande obiettivo: quello di contribuire a creare una coscienza nei bambini, unitamente alla consapevolezza di ciò che si può e si deve fare per aiutare questi amici fedeli, spesso indifesi di fronte alla crudeltà di cui gli uomini possono essere capaci.

 

c.s.