Elezioni europee, oggi Alessandra Moretti in visita nel territorio riminese
PDF Stampa
Lunedì 05 Maggio 2014

 

RIMINI - Alessandra Moretti, capolista del Partito democratico per la circoscrizione nord-est alle elezioni europee del 25 maggio, ha incontrato oggi a Rimini il deputato Pd Emma Petitti e le candidate del centrosinistra alle prossime elezioni amministrative nei Comuni della provincia di Rimini. Erano presenti, fra le altre, le candidate sindaco Stefania Sabba (Verucchio), Mirna Cecchini (San Clemente), Alice Parma (Santarcangelo) e la coordinatrice della Conferenza permanente delle donne democratiche Sonia Alvisi. Nel pomeriggio Moretti parteciperà ad una serie di incontri sul territorio, a Santarcangelo e San Leo.

Le donne capolista del PD alle europee, le tante candidate nelle liste locali, sono il segno di un PD che mette al centro le donne come forza del cambiamento – ha esordito Emma Petitti -. Vogliamo cambiare il paese e l'Europa e lavoriamo, dai territori al Parlamento nazionale al Parlamento europeo per mettere i diritti al centro, combattere disuguaglianze sociali, un'Europa dei saperi e della conoscenza in cui donne e giovani siano protagonisti. Con il 30% di presenza femminile oggi abbiamo il Parlamento italiano più "rosa" della storia italiana, e metà del governo "rosa", ma tanto ancora c'è da fare per essere al pari del nord Europa".

"Vogliamo costruire un'Europa del lavoro e di una nuova economia dove anche il turismo deve essere protagonista – ha proseguito -, e a cui si riallacci l'opera svolta quest'anno in Parlamento per fare davvero del turismo l'asse strategico per lo sviluppo del Paese. In Europa dobbiamo lavorare con maggior forza per la difesa della costa e la salvaguardia del mare. L'Europa può e deve fare di più anche attraverso progetti speciali che dobbiamo sostenere nel semestre europeo a guida italiana, progetti che riguarderanno le macro regioni che Alessandra Moretti si candida a rappresentare. Dobbiamo sostenere le piccole e medie imprese, la nostra specificità gli investimenti, l'innovazione, in sinergia con il lavoro che da Roma e dai territori porteremo avanti".

"Ringrazio dell'opportunità di tornare a Rimini, a cui mi lega un affetto intenso sin dall'infanzia – ha rivelato Alessandra Moretti -, era tappa immancabile verso Urbino, la città paterna, e lo è ancora oggi con i miei figli".

"Mi sono candidata – ha poi spiegato – per portare l'Europa più vicina ai territori e all'Italia, e per connettere l'Europa alle politiche nazionali, in collegamento stretto e diretto con i parlamentari del territorio. Vogliamo un'Europa meno austera e più materna, in cui siano al centro politiche omogenee per il lavoro, le piccole e medie imprese, i lavoratori autonomi, l'accesso al credito, lo snellimento burocratico, la tutela del made in Italy e della peculiarità dei nostri territori. Dobbiamo essere più bravi e capaci a fare squadra per difendere i nostri prodotti e intercettare quei fondi strutturali che saranno importantissimi, ad esempio, anche per lo sviluppo della costa adriatica e la tutela del mare. In questo sarà fondamentale il collegamento con gli amministratori e le amministratrici locali e con i deputati nazionali per creare sviluppo, crescita e lavoro. La funzione amministrativa locale è il primo anello che ci congiunge con le persone e saremo vincenti quanto più dimostreremo ogni giorno di essere 'normali' e vicino al prossimo".